Endodonzia

ENDODONZIA

Centro Medico Roero

L’ENDODONZIA è una branca dell'odontostomatologia che tratta della morfologia fisiologica e patologica della polpa dentale e dei tessuti di sostegno per i radicolari dell’elemento dentale.
L’endodonzia si occupa delle cause, della diagnosi, della prevenzione e del trattamento delle malattie della polpa dentale e delle loro conseguenze.

La polpa dentale è contenuta all'interno delle radici dei denti ed è composta di terminazioni nervose, cellule connettivali, e piccoli vasi venosi e arteriosi.
La carie dopo aver distrutto lo strato di smalto e dentina, invade lo spazio occupato dalla polpa determinandone un’alterazione irreversibile, fino alla sua necrosi (pulpite).
Inizialmente il paziente avverte dolore al freddo mentre con l'estendersi della carie il dolore diventa forte, spontaneo e pulsante.
L'infiammazione, se non trattata, si propaga al di fuori dell'apice delle radici contaminando l'osso limitrofo, generando ascessi e granulomi.

OCCORRE INTERVENIRE

Centro Medico Roero

In questi casi occorre intervenire con una terapia endodontica che prevede l'asportazione della polpa necrotica delle radici, la sagomatura dei canali e la loro chiusura mediante specifici materiali.
La devitalizzazione di un dente si svolge in anestesia locale e dura una o due sedute, legate alla variabilità anatomica delle radici del dente.
Il compito dell'odontoiatra endodonzista sarà quello di levigare i canali radicolari utilizzando in sequenza delle piccole lime e poi otturarli con la guttaperca.
Questa procedura garantisce il sigillo completo dei canali cui seguirà la ricostruzione della corona.

Un dente fortemente compromesso e trattato endodonticamente, deve essere ricostruito; la migliore soluzione è rappresentata dalla corona dentaria, ma anche l’intarsio, ovvero la ricostruzione parziale del dente, può rappresentare una valida soluzione.
Nel caso in cui la struttura residua del dente assicuri una buona resistenza, è possibile intervenire con una semplice otturazione in composito.

E’ anche necessario ricorrere all’endodonzia qualora un dente debba essere coinvolto in una riabilitazione protesica che, a causa della necessaria riduzione di tessuto dentale, potrebbe, con alta probabilità, determinare un’alterazione pulpare irreversibile e la comparsa di forte dolore.
Grazie al trattamento endodontico il dente è recuperato e non avrà più alcuna sensibilità al caldo e al freddo e neppure allo stimolo irritativo provocato dalla carie; è per questo motivo che è fortemente raccomandato il controllo periodico dei denti devitalizzati.