Gnatologia

GNATOLOGIA

Centro Medico Roero

Branca dell’odontostomatologia che si occupa di studiare il comportamento della mandibola nella relazione dinamica con il mascellare superiore prendendo in considerazione i diversi aspetti che caratterizzano questa relazione tra le due arcate dentarie.

Gli aspetti presi in considerazione sono:

- L’occlusione, in altre parole come i denti “ingranano” tra di loro.
- Muscolatura, come lavorano i muscoli masticatori.
- Articolazione temporo mandibolare, ovvero come si muove l’articolazione deputata a permettere l’apertura e la chiusura della bocca.

Nell’interazione tra mascellari, denti, e articolazioni temporo mandibolari è possibile l’insorgenza di quadri clinici che a volte si manifestano con dolore oro facciale e disordini temporo mandibolari (problemi dell’articolazione). Alcune delle cause che portano allo sviluppo di disfunzioni temporo mandibolari sono rappresentate da bruxismo, traumi, occlusione patologica, artriti e altre malattie degenerative delle articolazioni.

COSA SI PUO' FARE

Centro Medico Roero

Fondamentale la terapia Intercettiva, in altre parole, intervenire precocemente prima del termine della crescita cranio facciale al fine di intercettare il problema prima che si manifesti. In molti casi nei bambini di tre o quattro anni è sufficiente modificare il contatto tra due denti da latte (limandoli) per eliminare interferenze potenzialmente pericolose, in grado di indurre la crescita asimmetrica della mandibola, evitando così, una successiva cura ortodontica. In una fase precoce, un dispositivo ortodontico funzionale, spesso rimovibile, favorisce la correzione di abitudini viziate e il cattivo funzionamento della muscolatura. Intervenendo precocemente ci si potrà occupare della corretta crescita delle ossa impedendo ai denti di stortarsi.

In età adulta, in caso di disfunzioni cranio sacrali si procede con un atto diagnostico accurato attraverso un’analisi cefalo metrica che si ottiene per mezzo di una radiografia laterale e un axiografia per lo studio dei movimenti mandibolari. La terapia è spesso rappresentata dalla molatura selettiva dei denti, dal rimpiazzo di elementi dentari persi o dall’allestimento di un bite. In alcuni casi si rende necessaria una terapia ortodontica.